Jean-Pierre Papin

Published by admin on

Jean-Pierre Papin (Boulogne-sur-Mer, 5 novembre 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore francese, di ruolo attaccante.

È ritenuto da molti uno dei più grandi attaccanti francesi della storia. Raggiunse il suo più grande successo mentre giocava per le file del Marsiglia, dove nel 1991 fu anche insignito del Pallone d’oro.

Il presidente Bernard Tapie lo ingaggia per l’Olympique Marsiglia, con cui crea un ciclo: fra il 1989 e il 1992 Papin vince quattro campionati francesi consecutivi. Nella stagione 1990-1991 conquista anche la classifica dei cannonieri.
Nel 1989 il Marsiglia raggiunge il successo nella Coppa di Francia. Papin in azione al Milan nel 1993 Nel 1991 vince il Pallone d’Oro con l’Olympique Marsiglia e l’anno successivo si trasferisce al Milan per 14 miliardi di lire, con cui perde la finale di Coppa dei Campioni proprio contro il Marsiglia. A Milano vince due scudetti (1992-1993 e 1993-1994), due Supercoppe italiane (1992 e 1993) e la Champions League del 1994.

Nel 1994 passa al Bayern Monaco, dove viene colto da una serie di infortuni che ne minano l’attività per due stagioni, riuscendo comunque a vincere la Coppa UEFA del 1996. Torna in Francia al Bordeaux e quindi al Guingamp, inclusa una breve esperienza al JS Saint-Pierroise, nell’Isola della Riunione. Dopo essere rimasto inattivo dal maggio 1999 al novembre 2001, si trasferisce al Cap Ferret, a cui fa conquistare una promozione e due salvezze.

Abbandona il calcio giocato nel 2004, salvo tornare a giocare firmando nel dicembre 2008, a 45 anni, un contratto con i dilettanti del Facture Biganos. Si ritira definitivamente dall’attività agonistica nel 2012.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *